Sconforta e disarma il cuore e la mente,
lo squallido circo di ruoli e potere,
sa fingersi dedito e poi è indifferente
al bene promesso con tanto mestiere.

La storia sfregiata da brogli e sozzura
sfinisce perfino l’auspicio migliore
e a chi del potere da sempre si cura
si smette di credergli e dargli valore.

Ormai la giustizia e il bene comune
non sono più il fine di cariche e impegni
si ambisce soltanto a essere immune
e ordire nel fango gli intrighi più indegni.

Programmi e comizi per larghi consensi,
però la fiducia è altra cosa davvero,
ai fatti soltanto si affidano i sensi,
rifuggono infatti chi è menzognero.

0 52